Nazionale


Alla fine degli anni '90 le soddisfazioni sportive per Fabio Quagliarella continuano tanto che Paolo Berrettini, allora selezionatore delle nazionali italiane Under 17 e Under 19, lo convoca in Nazionale. In questo periodo, proprio durante i ritiri della Nazionale, Fabio stringe una forte amicizia con Niccolò Galli, figlio di Giovanni, grande portiere della Fiorentina e della Nazionale. Tale Amicizia terminerà poi, tragicamente, nel Febbraio del 2001, con la morte prematura del giovane Niccolò in un incidente stradale; da quel giorno Fabio, ogni volta che è libera, indossa, in ricordo dell’Amico, la maglia con il numero 27.

La sua notorietà esplode, finalmente e meritatamente, anche a livello internazionale, e soprattutto gli si aprono, dopo 8 anni di presenza tra i professionisti, le porte della Nazionale maggiore. Il 18 Marzo 2007, grazie all’allora CT Roberto Donadoni, arriva la prima convocazione, mentre il 28 Marzo dello stesso anno c’è il suo esordio. Il 06 Giugno del 2007 contro la Lituania, alla sua prima partita da titolare, arrivano anche i suoi goal, una doppietta che decide l’esito della partita e dà la matematica qualificazione all’Italia. Il compianto direttore della Gazzetta dello Sport, Candido Cannavò, in suo articolo, riferendosi ai goal di Fabio, splendidi e impossibili, li accosta a splendidi dolcetti ribattezzandoli le “Quagliarelle”.

OFFICIAL
 

Bookmaker review site http://wbetting.co.uk/ for William Hill